Menu
Modelli Porsche
Menu

Tecnologia911 RSR

Il nostro pensiero è rivolto non solo alla vittoria, ma anche al futuro e ciò significa mettere in discussione anche il più piccolo dettaglio. Ogni parte della vettura. Ogni singola vite. Ogni secondo in ogni giro. Non possiamo quindi rinunciare a una struttura leggera coerente. Perché ogni grammo di peso risparmiato si traduce in minori consumi e tempi di giro più rapidi.

La vettura è stata progettata sin dall’inizio pensando all’idoneità alle gare di durata. La struttura della carrozzeria, con un passo più lungo rispetto al modello precedente e con un convogliatore dell’aria ottimizzato, incarna la forza pura, che attende solo di essere liberata. La sua origine è un motore boxer a 6 cilindri con tecnologia a quattro valvole. Il gioco delle forze in cifre: 346 kW (circa 470 CV) – con limitatore. Sul retrotreno è montato un cambio sequenziale da gara GT Porsche a 6 marce, sviluppato appositamente per le gare di durata. Il paddle shift rende la cambiata più confortevole, garantendo un vantaggio in termini di velocità.

L’inarrestabile spinta propulsiva della 911 RSR è controllata da un impianto frenante con pinze fisse monoblocco anteriori a 6 pistoncini e posteriori a 4 pistoncini. Il telaio con asse a doppi bracci trasversali nella parte anteriore e sistema a bracci multipli nella parte posteriore, lo smorzatore di vibrazioni a 4 vie e la barra stabilizzatrice a coltello garantiscono il controllo necessario in ogni manovra, sui rettilinei e in curva.

Con la geometria degli assi è stata ulteriormente ottimizzata anche l’aerodinamica. Per un’efficienza ancora più elevata grazie alla minore resistenza aerodinamica e una maggiore deportanza. Ciò riduce la tendenza al sottosterzo e consente velocità più elevate in curva.

Inoltre, durante lo sviluppo è stata posta particolare attenzione su un altro aspetto, la sicurezza. L’interpretazione estrema e priva di compromessi della sicurezza da parte dei nostri ingegneri è evidente, tra l’altro, nella gabbia di sicurezza saldata, nel serbatoio di sicurezza FT3 rielaborato e nell’impianto estintore ottimizzato. Una chiara dimostrazione del ruolo della sicurezza nel Motorsport secondo Porsche, senza rinunciare a una struttura in materiale leggero.